Paolo Scirpa english

Paolo Scirpa - una poetica di fondo unitaria
Di Francesco Poli
1995

Ci sono artisti che sfuggono a classificazioni precise, quelle per intenderci che fanno capo alle coordinate definite di una sola tendenza dominante. Paolo Scirpa è uno di questi: ma lo è in modo singolare. In effetti, il suo lavoro ha caratteristiche [...]
... leggi tutto   

Paolo Scirpa
Di Maurizio Vitta
1995

Il percorso della ricerca di Paolo Scirpa sembra snodarsi con un andamento tortuoso, che tuttavia mantiene saldamente costanti il suo senso e la sua direzione. Scirpa ha sempre lavorato a partire da una concezione dello spazio che si è resa a volte virtuale ( [...]
... leggi tutto

Lavori recenti di Paolo Scirpa
Di Cesare Chirici
28 novembre 1995

L’operazione “pittorica” di Paolo Scirpa si misura da tempo con una strumentazione tecnico-operativa perfettamente in linea con la sensibilità odierna e coi mezzi tecnologici più idonei a esprimere i bisogni e le potenzialità [...]
... leggi tutto   

Per Paolo Scirpa, dentro l'attesa
Di Roberto Sanesi
1995

Si è detto ragionevolmente di planimetrie, di oggettualità tecnologica, di riflessione sociale, di deliberate frammentazioni ritmiche, di processi costruttivi astratti, di constatazione comunicativa, di coincidentia fra metodo, strumento e oggetto – [...]
... leggi tutto   

Tabellone consumistico: oltre l’accumulazione
Di Carmelo Strano
1992

I periodi eclettici, come l’attuale, consentono i cosiddetti fenomeni di rivisitazione. Ciò vuol dire offrire, di una poetica passata un volto nuovo o diverso: Paolo Scirpa, che diversi lustri fa ha imposto una sua iconografia (ludoscopi, ecc) per mezzo di [...]
... leggi tutto   

Paolo Scirpa: verso una nuova igiene della visione
Di Pierre Restany
24 settembre 1986

Paolo Scirpa è il protagonista di un’avventura del tutto singolare: l’innesto fra una struttura luminosa costruita e concepita come una cosa mentale e d’altra parte l’ambiente naturale, l’ambiente monumentale, la cornice della [...]
... leggi tutto   

Paolo Scirpa: la forma dell’immateriale
Di Daniela Palazzoli
30 luglio 1986

Tante volte mi son chiesta che cosa resterà ai posteri di questa nostra epoca di tecnologie immateriali. Penso ad esempio alle strutture di Fuller, ai gonfiabili, a tante architetture, ambienti e sculture, in cui la luce artificiale è elemento costitutivo [...]
... leggi tutto   

Paolo Scirpa Profeta del mistero
Di Rossana Bossaglia
01 luglio 1986

Quando un artista ha una fisionomia forte e caratteristica, ben riconoscibile nelle sviluppo della sua opera nel tempo, è specialmente interessante metterlo a confronto ogni volta con il tipo di ricerca verso cui la situazione storica lo ha indirizzato, con i [...]
... leggi tutto   

Paolo Scirpa: il senso dell’avvio
Di Carlo Belloli
1986

spiralisituanospazisuggeritiprofonditàvirtualiinvitanoall’infinitoluci freddeaurore borealitunnelrealtà che divieneil motola ragione di ogni cosaspecchi del sembrarenon dell’esserefons et origoil principiare delle cosela [...]
... leggi tutto   

Paolo Scirpa, operatore nell’ambito dell’arte programmata
Di Riccardo Barletta
1985

Fin dal 1973 Paolo Scirpa ha creato, con un sistema di specchi e di luci al neon, uno strumento di notevole importanza percettiva nonché psichica. Si tratta di una specie di “pozzo”, entro il quale lo spettatore vede, in fuga infinita, sfuggirgli [...]
... leggi tutto